Scegliere i serramenti in legno significa optare per una soluzione elegante ed eterna. Sappiamo però anche molto bene che questo materiale, per quanto bello ed esteticamente sempre valido, è soggetto ad una manutenzione più accurata.

La scelta dei serramenti in legno fa acquisire calore e prestigio alla propria casa ma porta con sé una maggiore attenzione alla pulizia che non può certo essere fatta allo stesso modo degli infissi in PVC.

Serramenti in legno

Quando vorrai sostituire i tuoi infissi affidati ad un fabbro specializzato in serramenti. Sarà lui ad indicarti la soluzione migliore. Il legno regala certamente maggiore fascino all’ambiente ma anche il massimo delle prestazioni molto a lungo. Non solo, si tratta di un materiale che si adegua a qualsiasi stile.

Il telaio in legno, inoltre, si ripara molto più velocemente se soggetto a danni o graffi. I costi di riparazione fabbro Milano saranno anche più limitati rispetto ad altri materiali. Grazie alla sua capacità di respirare CO2 e restituire ossigeno, il legno assicura una migliore rigenerazione dell’aria e quindi anche una qualità di vita domestica migliore.

La sua incredibile resistenza al vento e alle infiltrazioni di acqua contrasta anche la dispersione del calore favorendo il risparmio energetico. Un altro dei motivi per i quali i serramenti in legno sono un’ottima scelta è il fatto che siano fonoisolanti ed abbiano un’ottima trasmittanza termica.

Pulire i serramenti in legno, come non danneggiarli

Il problema maggiore degli infissi in legno è dovuto a polvere ed aloni. Vediamo come eliminarli.

È assolutamente vietato l’uso dei prodotti chimici se non siano specifici per il legno. I solventi aggressivi che possono smacchiare le altre superfici sono assolutamente da bandire.

L’ acqua tiepida è la migliore alleata insieme al panno in microfibra, morbido e liscio. Impregnando il panno in acqua potrete rimuovere la polvere, mentre aiutandovi con un pennello entrerete in tutti i punti più angusti dell’infisso.

Per le macchie più ostinate il panno potrà essere bagnato con acqua e sapone di Marsiglia o con l’aceto. Gli ingredienti naturali sono ideali per non danneggiare il legno.

Anche il bicarbonato può essere impiegato senza problemi mentre l’olio, passato alla fine, darà una lucentezza particolare.

Serramento in legno rotto, cosa fare?

Con il tempo e soprattutto se esposto a lungo a pioggia ed umidità senza alcuna manutenzione, può succedere che il legno marcisca in qualche punto. Questa parte andrà subito rimossa raschiando il materiale marcio e pulendo bene l’infisso con un pennello per eliminare le rimanenze.

Cosa succede se invece i serramenti in legno vengono lavati con getti d’acqua diretti? Il legno assorbe rapidamente l’acqua e cerniere e maniglie si ossideranno.

A quel punto bisognerà immediatamente contattare un fabbro esperto che possa sostituirle prima che questo danno ci impedisca di aprire la finestra o il balcone.

Se stai cercando un modo per riparare gli infissi in legno perché il danno ti sembra irreparabile? Contatta un pronto intervento fabbro prima che sia troppo tardi! Se, il danno diventa importante, infatti, dovrai sostituire l’intero telaio. Rendi la tua casa sicura e funzionale, protetta da sguardi indiscreti anche quando sei fuori casa. Oltre agli infissi, potresti anche far installare delle inferriate dal fabbro.

Mantenere gli infissi in legno sempre puliti si può, basta solo qualche piccola attenzione ma il risultato varrà certamente la pena.